close
Share with your friends

Nel 2019 rendimenti record per i Private Equity

Nel 2019 rendimenti record per i Private Equity

Lo studio KPMG /AIFI sui rendimenti dei Private Equity nel mercato italiano.

1000

Altri contenuti

Investimenti Private Equity e Venture Capital

Nel 2019 i rendimenti lordi dei Fondi Private Equity e Venture Capital (IRR Lordo Aggregato) sono stati pari al 21,3%. Si tratta di un risultato record per i Private Equity italiani, in netto aumento rispetto al rendimento dell’anno precedente che era stato pari al 16,9%. Era da ben 12 anni che non si registravano livelli di rendimento così elevati.

I risultati emergono dalla periodica rilevazione realizzata da KPMG in collaborazione con AIFI e si basa sull’analisi del rendimento lordo di 56 operazioni di disinvestimento registrate nel 2019, che hanno determinato un controvalore incassato dai Private Equity pari a circa 2,2 miliardi di Euro. 

Rendimenti positivi per gran parte delle operazioni

La performance positiva del 2019 è stata determinata dai rendimenti positivi della maggioranza delle operazioni monitorate. Si tratta in prevalenza di operazioni recenti che sono rimaste nel portafoglio dei Fondi per meno di 5 anni (nel 43% dei casi). In media le operazioni più redditizie fanno riferimento ad una permanenza media nel portafoglio dei Private Equity da 2 a 5 anni.

L’altro elemento che ha pesato positivamente sulla redditività è stato il minor impatto delle svalutazioni (cd Write Off) sia totali (i.e. svalutazione del 100% del valore dell’investimento), che parziali (i.e. svalutazione pari ad almeno l’80% del valore dell’investimento). Infatti, nel 2019 le svalutazioni totali sono state solo 8, in netta diminuzione rispetto alle 24 registrate nel corso del 2018.

Per Max Fiani, Partner KPMG e autore dell’analisi: “Il mercato italiano si conferma molto remunerativo per i Private Equity. Lo scorso anno abbiamo visto buoni rendimenti su tutte le classi dimensionali, sia grandi operazioni sia mid market. Guardando al 2020, vediamo un mercato attendista dove c’è spesso una grande divergenza tra domanda e offerta. Ci aspettiamo operazioni prevalentemente di taglio medio piccolo ed un approccio più selettivo sia nella fase di investimento che di uscita”.

Le operazioni di Management Buy Out (MBO/MBI), ossia quelle su aziende di maggiori dimensioni e con un business più maturo, rimangono la tipologia di operazione con rendimento più elevato. Sono state 24 le operazioni, con un rendimento lordo pari al 22,3%.

Nel 2019 i disinvestimenti con rendimento ‘outstanding’, ovvero superiore al 50%, sono invece diminuiti: sono stati solo 5 nel 2019 rispetto ai 7 del 2018, a dimostrazione di una distribuzione più equilibrata della redditività.

La categoria di operazioni ‘Early Stage’ che riguarda gli investimenti dei fondi di Venture Capital nelle start up, storicamente interessata da elevata volatilità, nel 2019 ha registrato una redditività media pari al 14,8%, un dato positivo per il quarto anno consecutivo.

Un decennio di consolidamento, ma c'è margine di crescita

Si stima infine che nel decennio 2010-2019 gli operatori di private equity abbiano investito complessivamente circa 27 miliardi nel nostro Paese.

Nel settore del Private Equity continua il trend positivo sulla redditività, segno che il settore, in Italia, si sta consolidando anche se resta ancora troppo piccolo rispetto alle potenzialità che il mercato nazionale offre”, afferma Innocenzo Cipolletta Presidente AIFI. Il mercato deve infatti ancora crescere, soprattutto nella raccolta così da determinare una moltiplicazione delle operazioni in cui investire”. 

© 2020 KPMG S.p.A., KPMG Advisory S.p.A., KPMG Fides Servizi di Amministrazione S.p.A., KPMG Audit S.p.A., società per azioni di diritto italiano, e Studio Associato - Consulenza legale e tributaria, un'associazione professionale di diritto italiano, fanno parte del network KPMG di entità indipendenti affiliate a KPMG International Cooperative ("KPMG International"), entità di diritto svizzero. Tutti i diritti riservati.

Contattaci

 

Want to do business with KPMG?

 

loading image Per maggiori informazioni