close
Share with your friends

Le imprese familiari hanno tutte le caratteristiche per guidare la ripresa dell'economia globale, grazie alla loro capacità di superare i periodi di crisi con uno sguardo rivolto al futuro.

Il report ‘Mastering a comeback. How family businesses are triumphing over COVID-19’, realizzato da KPMG Private Enterprise e STEP Project Global Consortium, dimostra come la struttura unica delle imprese familiari abbia consentito loro di rispondere con agilità ed efficacia all'impatto del COVID-19. Dallo studio emerge come il coinvolgimento diretto della famiglia e la mentalità focalizzata sui risultati di lungo termine abbiano permesso alle aziende familiari di dimostrare resilienza alla pandemia, ponendole in un ruolo chiave per guidare la ripresa economica.

Uno dei principali fattori di differenziazione delle imprese familiari è, infatti, il modo in cui definiscono il successo. Sebbene profitti e dividendi siano misure finanziarie importanti, il successo nelle imprese familiari è definito anche da obiettivi non finanziari, come il controllo, la successione transgenerazionale, il capitale sociale, il legame emotivo con l'azienda e la reputazione.

Questi obiettivi non finanziari, e più legati ad aspetti socio-emotivi, sono così importanti nelle imprese familiari da avere un impatto diretto sul loro processo decisionale e su come misurano il successo. Questo spiega perché, dopo aver intrapreso azioni immediate per attutire lo shock finanziario derivante dal COVID-19, le imprese familiari hanno rivolto la loro attenzione a strategie a più lungo termine per salvaguardare il purpose e il valore non economico che la famiglia trae dal possedere e gestire l'attività.

Come le imprese familiari hanno affrontato gli impatti del COVID-19

Lo studio ‘Mastering a comeback. How family businesses are triumphing over COVID-19’ ha coinvolto circa 2.500 aziende familiari e più di 500 aziende non familiari, intervistate nel periodo fra giugno e ottobre 2020, con lo scopo di indagare le azioni attuate a livello globale dagli imprenditori per rispondere agli impatti del COVID-19.

Alla luce dei risultati dello studio, le strategie fondamentali utilizzate dalle imprese familiari per affrontare l'impatto del COVID-19 sono state le seguenti:

1. Pazienza e visione di lungo periodo

Le imprese familiari si concentrano prevalentemente sulla continuità del business e sul futuro dell’azienda per garantire la successione nei confronti delle nuove generazioni. Questa mentalità focalizzata sui risultati a lungo termine ha permesso alle imprese familiari di comprendere il pieno impatto del COVID-19 sulla propria attività, al fine di adottare piani di risposta a lungo termine, piuttosto che limitarsi a mitigare gli impatti della pandemia nel breve termine.

Le aziende familiari più ‘storiche’ e di dimensioni maggiori hanno superato negli anni diversi periodi difficili e hanno sfruttato questa loro esperienza per affrontare anche la pandemia. Per molte aziende familiari, un esito inaspettato e positivo della pandemia è stato il dono del tempo.

Con un rallentamento delle operazioni commerciali, diversi dirigenti di aziende familiari hanno avuto il tempo di concentrarsi su nuove idee, nuovi prodotti, nuovi mercati e nuovi progetti. Altri hanno sfruttato il tempo a loro disposizione per razionalizzare le loro operations, ad esempio implementando nuove soluzioni digitali, oppure per concentrarsi su importanti questioni familiari come la pianificazione del passaggio generazionale e l’evoluzione delle strutture proprietarie.

2. Crescente importanza della responsabilità sociale

Le imprese familiari sono intervenute per affrontare l'impatto della pandemia non solo con riguardo alla propria famiglia e all’azienda, ma con una crescente attenzione nei confronti del benessere della società e dei bisogni di tutti gli stakeholder, inclusi dipendenti, clienti, fornitori e comunità locali.

Il rapporto identifica due fattori chiave che hanno influenzato le decisioni strategiche delle famiglie: se l'azienda è guidata da un amministratore delegato familiare o non familiare e se l'azienda è in mano a un numero piccolo o grande di membri della famiglia. Le aziende guidate da un amministratore delegato familiare e con un elevato coinvolgimento familiare avevano maggiori probabilità di adottare una strategia fortemente improntata sulla responsabilità sociale, mentre se un'azienda familiare è guidata da un dirigente non familiare o con un coinvolgimento familiare inferiore c'era una maggiore probabilità che il leader aziendale prendesse decisioni difficili per attenuare l'impatto del COVID-19 sull'azienda, come il taglio del numero dei dipendenti, la riduzione generale dei costi e politiche di ristrutturazione.

3. Diverse generazioni che collaborano insieme favoriscono la business transformation

Dai risultati della ricerca è emerso come durante la pandemia le imprese familiari avevano il 42% di probabilità in più di implementare strategie di business transformation rispetto alle aziende non familiari. Le imprese familiari con più generazioni all’interno dell'azienda avevano il 45% di probabilità in più di implementare una strategia di business transformation rispetto alle imprese familiari con una sola generazione al comando.

Lo studio rivela, quindi, il ruolo fondamentale che più generazioni della famiglia hanno svolto nella risposta alla pandemia COVID-19. Nelle realtà in cui due o più generazioni della famiglia sono coinvolte nell'attività, i membri della famiglia di nuova generazione hanno contribuito a mettere al centro delle strategie di business due temi fondamentali: la trasformazione digitale e le tematiche ESG.

Nel corso della pandemia, il 70% delle famiglie ha dichiarato di aver mantenuto i propri investimenti in ricerca e sviluppo e ha continuato a lanciare nuovi prodotti e servizi. La pandemia ha aperto opportunità per i giovani membri della famiglia esperti di tecnologia per assumere ruoli di primo piano nell'introduzione di soluzioni tecnologiche digitali che hanno semplificato le operations e favorito il lancio di nuovi prodotti sul mercato. Questi influencer NextGen hanno anche riconosciuto che l'implementazione di un'ambiziosa strategia ESG rappresenta un ingrediente essenziale nella trasformazione delle aziende familiari. Di conseguenza, hanno accelerato i cambiamenti operativi necessari per raggiungere gli obiettivi ambientali e sociali delle loro aziende e hanno saldamente integrato i fattori ESG come priorità aziendale strategica.

I principali risultati dello studio ‘Mastering a comeback. How family businesses are triumphing over COVID-19’

  • Il 69% delle aziende familiari ha riferito che il COVID-19 ha comportato un calo iniziale dei ricavi, il 9% ha riportato un aumento e il 22% non ha riportato variazioni nei ricavi.
  • Tra le imprese familiari a livello globale si è registrata una riduzione della forza lavoro dell'8,56%, rispetto al calo del 10,24% nelle imprese non familiari.
  • Tre quarti (76%) delle imprese familiari nel mondo ha fatto uso di programmi di sostegno statale, principalmente sotto forma di accordi di prestito a basso costo. Si è riscontrato un minor interesse per i sussidi governativi tra le imprese familiari rispetto alle imprese non familiari.
  • Più del 70% delle imprese familiari intervistate ha dichiarato di aver mantenuto i propri investimenti in ricerca e sviluppo e ha continuato a lanciare nuovi prodotti e servizi.

 

Lo studio ha classificato le imprese familiari in quattro diverse tipologie (‘Family Corporation’, ‘Family Enterprise’, ‘Family Consortium’ e ‘Family Venture’), analizzando le differenti modalità attraverso cui queste realtà hanno affrontato gli impatti del COVID-19.

Le imprese familiari rappresentano un esempio per tutte le aziende, sia di piccole sia di grandi dimensioni, per la capacità che hanno dimostrato di affrontare gli impatti del COVID-19, rispondendo alle sfide e cogliendo le opportunità per raggiungere risultati di lungo periodo e guidare la ripresa economica globale.

Contatti