close
Share with your friends

Il ricorso a network sempre più fitti di terze parti rappresenta una strategia aziendale necessaria per incrementare produttività, marginalità, agilità ed innovazione delle organizzazioni. Tuttavia, come dimostrato dalla diffusione pandemica del COVID-19, ad un elevato grado di interconnessione corrisponde un altrettanto elevato grado di rischio, con impatti sul business che occorre prevenire e gestire mediante approcci agili e competenze multidisciplinari.

Specialmente ora, in questo contesto di ‘new reality’, le funzioni di business e di controllo sono chiamate ad adottare elevati standard e processi strutturati di gestione end-to-end dei rischi delle terze parti e in particolare delle complesse catene di fornitura.

A supporto delle funzioni aziendali impegnate nella gestione e nel monitoraggio delle terze parti (CFO, Procurement, Compliance Officer, Risk Officer, Sostenibilità, etc.), KPMG ha sviluppato un approccio olistico di gestione del rischio delle catene di fornitura, Supplier Risk & Reputational Management (SRRM), che integra processi di business, tecnologie innovative ed elevate competenze specialistiche.

L’approccio SRRM

L’SRRM si basa su soluzioni turn-key sviluppate sulla base di 3 pilastri:

  1. Framework: un modello collaborativo basato su un workflow end-to-end di gestione preventiva del parco fornitori, attraverso la valutazione, il monitoraggio e la tempestiva attivazione delle azioni di trattamento dei rischi delle terze parti.
  2. Piattaforma: una gestione automatizzata e integrata di processi e di analisi dei rischi, attraverso l’utilizzo di tool di Intelligent Automation, Data Cognitive e work flow automatizzati.
  3. Managed Service: l’esecuzione di Due Diligence e altre attività di monitoraggio svolte da KPMG mediante professionisti dedicati con competenze multidisciplinari e strutture di back office.

Le caratteristiche della piattaforma SRRM sono:

  • attivazione rapida in modalità Plug & Play;
  • velocità di interfaccia con i sistemi aziendali;
  • estrema scalabilità della soluzione interamente cloud based;
  • workflow impostato già sulle best practice dei processi integrati di Procurement, Vendor Management e Supplier Risk Management;
  • integrazione con tool di Due Diligence Reputazionale;
  • efficace interazione e collaborazione tra società, le sue terze parti e KPMG.

Collaborative operating model SRRM

Collaborative operating model SRRM