close
Share with your friends

KPMG e la Fondazione KPMG Italia ONLUS, fin da subito, hanno reagito con determinazione all’emergenza sanitaria con l’obiettivo di fornire aiuti concreti agli ospedali più in difficoltà: non una sola donazione, ma una serie di interventi mirati, dove c’è più bisogno.

Con questo spirito, è stato avviato, insieme alla Fondazione Francesca Rava, un percorso di ascolto dei bisogni del territorio e di donazioni alle strutture maggiormente coinvolte in questa crisi.

La nostra risposta all’emergenza sanitaria

Nella prima fase, l’emergenza più immediata e drammatica è stata quella sanitaria.  A tal fine, KPMG ha provveduto ad individuare una serie di strutture ospedaliere che, causa l’improvviso esplodere della pandemia, si sono trovate carenti di determinate attrezzature o macchinari.

Abbiamo iniziato a metà marzo con donazioni di macchinari  indispensabili per affrontare questa emergenza, insieme all’installazione e alla necessaria formazione del personale sanitario per l’utilizzo delle apparecchiature donate alle strutture ospedaliere.

Di seguito le donazioni realizzate:

  • Bergamo, Ospedale Giovanni XXIII: apparecchiatura per la radiografia toracica, strumento essenziale per la diagnosi della polmonite da COVID-19;
  • Brescia, Spedali Civili: Ecografo portatile domiciliare e RX portatile;
  • Lombardia, Multimedica: kit di dispositivi di protezione individuale;
  • Milano, Ospedale Buzzi: Ventilatore per respiratori;
  • Milano, Policlinico: sistema di radiografia toracica mobile, fondamentale per la lastra toracica e la diagnosi della polmonite interstiziale;
  • Milano, Istituto Clinico Città Studi: apparecchi per il controllo dei parametri vitali, essenziali per monitorare il decorso dei pazienti: pulsoximetri, termometri digitali e mascherine FFP2;
  • Milano, Ospedale Fatebenefratelli: ecografo multisonda;
  • Milano, Ospedale Sacco: contributo a favore del 'Progetto maternità COVID-19' a supporto delle mamme positive al virus;
  • Napoli, Ospedale Cardarelli: ecografo multisonda come sopra;
  • Roma, Policlinico Gemelli, Ospedale Spallanzani: donazione ad ognuno di questi Ospedali di un ecografo multisonda,  ecografi portatili di ultima generazione per screening e diagnosi avanzata polmonare cardiaca e addominale;
  • Torino, Ospedale Regina Margherita: Impianto per il telemonitoraggio delle condizioni vitali;
  • Verona, Università e Policlinico G.B. Rossi: kit di dispositivi di protezione individuale.

Tutto ciò è stato fornito nei tempi utili e concordati ovvero quando massima era la necessità e quindi l’efficacia correlata. 

Donazione Ospedale Sacco Milano

Dalla parte dei bambini

A maggio, seppur l’emergenza sanitaria non fosse conclusa, KPMG ha deciso di anticipare i tempi e di rivolgersi a fronteggiare, nel limite delle sue possibilità, l’emergenza COVID-19 nelle sue declinazioni sociali. Anche qui, donazioni mirate ad una precisa categoria di enti sociali.

KPMG è partita dallo studio della sua comunità, dei suoi bisogni e necessità più immediate, per definire poi la sua modalità di intervento: metodo di lavoro certamente molto più oneroso, così come certamente più efficace. Abbiamo così individuato una serie di pressanti urgenze registrate presso le Case Famiglia che fanno parte dello storico progetto di KPMG 'Angel tree': necessità di beni primari, di beni legati alla sanificazione, di beni legati alle nuove circostanze educative, a cominciare dalle attrezzature necessarie alla Didattica a Distanza. Una volta identificati i bisogni, KPMG ha provveduto a fornire il suo aiuto, sia con donazioni in denaro alle singole associazioni per l’acquisto dei prodotti più urgenti, sia donazioni in natura fornendo alle associazioni stesse circa 300 personal computer ricondizionati, coniugando la capacità di aiuto a chi ne ha bisogno con un chiaro esempio di circular economy, donando una 'seconda vita' ai dispositivi.

Tutto questo non nasce per caso o per la situazione temporanea di emergenza: la rete di Case Famiglia, e quindi la capacità di intercettare rapidamente i loro bisogni e soddisfarli, nascono da lunghi anni di lavoro da chi, in KPMG, ha organizzato 'Angel tree', creando così una comunità e dei legami che sono stati fondamentali per l’attuale intervento.

Per conoscere le case famiglia del progetto 'Angel tree' clicca qui.

Case famiglia