close
Share with your friends

Lo strumento della GACS nel mercato italiano dei crediti non-performing

La GACS nel mercato dei crediti non-performing

Principali caratteristiche, evidenze e aspettative del mercato

1000

Altri contenuti

Lo strumento della GACS nel mercato italiano dei crediti non-performing

La GACS (Fondo di Garanzia sulla Cartolarizzazione delle Sofferenze) è una garanzia concessa dallo Stato italiano, conforme alle decisioni della Commissione Europea, per agevolare lo smobilizzo dei crediti in sofferenza dai bilanci delle banche e degli intermediari finanziari con sede legale in Italia. La garanzia è concessa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) sulle passività emesse nell’ambito di operazioni di cartolarizzazione, a fronte della cessione da parte delle banche dei crediti in sofferenza a una società veicolo (‘SPV’). La GACS copre i detentori dei titoli ‘senior’ in caso di mancato pagamento delle somme dovute per capitale e interessi. 

Impatto della GACS sul mercato NPLs

Negli ultimi tre anni, il mercato italiano dei crediti deteriorati, Non Performing Loan (NPL), è stato il più attivo in Europa. Nonostante il clima di incertezza dello scenario macro-economico italiano, dovuto alla recessione tecnica, all’incremento del rischio paese e ai tassi di interesse ai minimi storici, le banche italiane, tramite numerose transazioni di mercato, hanno ridotto significativamente il proprio stock di esposizioni non-performing. L’introduzione dello strumento GACS nel 2016 ha avuto un impatto significativo sui volumi di deleveraging di crediti in sofferenza registrati.

Contenuto e finalità della GACS

La GACS, introdotta a febbraio 2016, prevede l’intervento dello Stato italiano a garanzia del rimborso delle note senior in operazioni di cartolarizzazione di crediti classificati a sofferenza. Tramite il meccanismo della garanzia, lo strumento intende ridurre il bid-ask price spread, la differenza tra prezzo richiesto dagli originator (le banche) e prezzo che gli investitori sono disposti a pagare, favorendo le transazioni nel mercato delle sofferenze.

Le operazioni GACS già perfezionate

Ad oggi, in Italia, sono state completate 21 operazioni, per un volume pari a circa 62 miliardi di Euro in termini di crediti lordi. Le analisi preliminari condotte dalle agenzie di rating hanno rilevato che queste operazioni stanno facendo registrare livelli di performance al di sotto delle aspettative, tuttavia, dato il ristretto orizzonte temporale di osservazione, non è possibile oggi effettuare delle stime sulla futura performance.

Rinnovo GACS e aspettative di mercato

La GACS è stata rinnovata, ad aprile 2019, per un periodo compreso tra i 24 i 36 mesi. Il nuovo framework regolamentare ha apportato alcune importanti novità, volte a rendere più sicuro il rimborso delle note senior anche legando i compensi del servicer alla performance dell’operazione. Alla luce di questi elementi, si attende nei prossimi anni che il ‘nuovo’ strumento GACS possa accrescere il numero di transazioni sul mercato delle sofferenze, contribuendo a un’ulteriore riduzione degli NPL ratio delle banche.

Contattaci

 

Want to do business with KPMG?

 

Per maggiori informazioni