close
Share with your friends

Le linee guida dell’EBA sulla gestione dei Non Performing Loan

Le linee guida dell’EBA sulla gestione degli NPL

Una sintesi delle linee guida della European Banking Authority e le principali implicazioni per le banche europee.

1000

Altri contenuti

Le linee guida dell’EBA sulla gestione dei Non Performing Loan

Nel mese di luglio 2017, il Consiglio dell'Unione Europea ha annunciato il piano d'azione per ridurre lo stock di non-performing exposure (NPE) nei bilanci dei gruppi bancari europei, un problema che minaccia la salute dell’Unione Bancaria. Le linee guida finali emesse nell'ottobre 2018 dall'Autorità Bancaria Europea (EBA) per la gestione delle esposizioni deteriorate (non-performing exposure, NPE) e di quelle oggetto di concessione (forborne exposure, FBE) rappresentano un elemento fondamentale del piano d'azione europeo.

Le linee guida dell’EBA hanno molti tratti in comune con il documento ‘Guidance to banks on non-performing loans’ pubblicato nel 2017 dalla Banca Centrale Europea (BCE) ed indirizzato alle Significant Institution (SI). Le banche direttamente controllate dalla BCE avevano, quindi, già ricevuto indicazioni da parte delle autorità di vigilanza riguardo alla gestione delle partite deteriorate. Le linee guida dell’EBA si applicheranno, invece, a tutti gli istituti di credito dell’Unione Europea (più di 6.000) ed entreranno in vigore a giugno 2019, senza alcun periodo di transizione.

Una prima bozza di consultazione delle linee guida è stata pubblicata a marzo 2018 e molte banche hanno iniziato ad intervenire già da alcuni mesi sullo stock di crediti deteriorati. In vista della scadenza di giugno 2019, gli intermediari creditizi dovranno affrontare il tema dei non performing loan attraverso nuove politiche di gestione e una maggiore attenzione a tematiche quali la rilevazione dei crediti dubbi, la governance, le misure di impairment, le politiche di riduzione delle esposizioni deteriorate e le eventuali cessioni, le procedure di valutazione delle garanzie immobiliari e le misure di forbearance.

Lo studio KPMG ‘EBA Guidelines on management of non-performing and forborne exposures’ analizza il contenuto delle linee guida della European Banking Authority, fornendo alle banche europee utili spunti sulle migliori strategie di gestione dei crediti deteriorati da attuare nei prossimi mesi.

Approfondisci questi temi nello studio KPMG ‘EBA Guidelines on management of non-performing and forborne exposures’.

Contattaci

 

Want to do business with KPMG?

 

Per maggiori informazioni