close
Share with your friends

Adozione dei veicoli a guida autonoma: la classifica dei 25 paesi

Veicoli a guida autonoma: la classifica dei 25 paesi

L’ ‘Autonomous Vehicle Readiness Index 2019’ di KPMG misura la capacità di un paese di integrare i veicoli a guida autonoma nei sistemi di trasporto.

1000
Fabrizio Ricci

Partner, KPMG Advisory

KPMG in Italy

Contatti

Altri contenuti

la mobilità del futuro

Rispetto allo scorso anno (‘Autonomous Vehicles Readiness Index 2018’) si osserva a livello globale una forte accelerazione degli investimenti in tecnologie AV (Autonomous Vehicles), nelle politiche di adozione da parte dei governi per promuoverne l’implementazione e un aumento dell’interesse da parte dei media e dell’opinione pubblica nei confronti del tema.

È il principale risultato che emerge dall’edizione 2019 di ‘Autonomous Vehicle Readiness Index’ di KPMG che analizza la capacità di integrare i veicoli a guida autonoma di 25 paesi, osservando 25 fattori aggregati in 4 macro-categorie: politica & legislazione, tecnologia & innovazione, infrastrutture, interesse del consumatore. Nell’analisi di quest’anno sono entrati nel ranking 5 nuovi paesi: Repubblica Ceca, Ungheria, Finlandia, Israele e Norvegia.

Anche nella classifica 2019 i Paesi Bassi si posizionano al primo posto, in particolare grazie al progetto, allo studio con i paesi limitrofi, relativo alla realizzazione di flotte di camion a guida autonoma per il trasporto di fiori sulla rotta ‘Tulip Corridor’ che collega Amsterdam ad Anversa e Rotterdam fino alla regione della Ruhr in Germania.

Singapore, potenza dell’innovazione tecnologica, si conferma al secondo posto anche quest’anno. In partnership con un’importante università, ha creato una vera e propria città ‘virtuale’, con semafori, segnaletica stradale, parcheggi, edifici e persino una ‘macchina del meteo’ per riprodurre le condizioni climatiche naturali, comprese le tempeste tropicali, per testare i veicoli a guida completamente autonoma.

L’edizione di quest’anno è arricchita anche da una survey realizzata per comprendere l’orientamento dei consumatori nei confronti delle tecnologie AV. I risultati mostrano che nei paesi in cui è più basso il grado di preparazione all’introduzione delle tecnologie AV, per contro, esiste un’opinione pubblica favorevole all’introduzione di veicoli a guida autonoma. L’analisi si completa, inoltre, di una serie di approfondimenti per singolo paese, che mettono a fattor comune le competenze e le esperienze maturate dai colleghi KPMG a livello globale.

In conclusione, i risultati del ‘Autonomous Vehicle Readiness Index 2019’ di KPMG mostrano che tutti i paesi stanno facendo passi avanti verso un futuro caratterizzato da una mobilità con veicoli a guida autonoma. Nello specifico i governi stanno dando priorità alla modernizzazione del trasporto e stanno valutando gli impatti reali e concreti di una mobilità a guida autonoma.

Scarica il report per accedere alla classifica completa e scopri di più sui singoli paesi inclusi nel ranking e i loro progressi in termini di tecnologia a guida autonoma.

Contattaci

 

Want to do business with KPMG?

 

Per maggiori informazioni