The CEO as Chief Geopolitical Officer

The CEO as Chief Geopolitical Officer

L’evoluzione del ruolo del CEO nell’attuale contesto geopolitico

1000
The CEO as Chief Geopolitical Officer

L’attuale contesto geopolitico è assolutamente inedito. Le scelte dei CEO dipendono da un sistema geopolitico sempre più complesso e in continua evoluzione. Solo tenendo nella dovuta considerazione la variabile politica nei piani strategici un CEO può guidare la propria organizzazione verso il successo anche in tempi ‘turbolenti’ come oggi.

In un mondo in cui le società globali sono considerate entità politiche e gli amministratori delegati sono, di fatto, anch’essi attori politici, è necessario un nuovo approccio, che porti la politica sul tavolo dei board e che metta i CEO nella posizione di Chief Geopolitical Officer mediante specifici insight e strumenti di stress test.

Attraverso approfondite ricerche e una serie di interviste agli amministratori delegati di diversi settori e aree geografiche, KPMG ed Eurasia Group hanno analizzato ed esaminato l’evoluzione del ruolo del CEO, con l’obiettivo di supportare le imprese ad adattarsi con successo alle incertezze geopolitiche di oggi.

© 2022 KPMG S.p.A., KPMG Advisory S.p.A., KPMG Fides Servizi di Amministrazione S.p.A. e KPMG Audit S.p.A., società per azioni di diritto italiano, KPMG Business Services S.r.l., società a responsabilità limitata di diritto italiano, e Studio Associato - Consulenza legale e tributaria, associazione professionale di diritto italiano, fanno parte del network KPMG di entità indipendenti affiliate a KPMG International Limited, società di diritto inglese. Tutti i diritti riservati.

Per maggiori dettagli sulla struttura organizzativa di KPMG a livello globale, visita il sito home.kpmg/governance.

Contattaci